Edizione 2019
venerdì 31 maggio 2019
A Maestri e Ghidini la prima tappa della «Tourlaghi»

Il vincitore Cesare Maestri
Il vincitore Cesare Maestri

Il prologo della «Tourlaghi», corsa podistica giunta alla sua quindicesima edizione con al via 200 partecipanti provenienti da 35 nazioni è una questione di cuore, visto che a trionfare è stata la coppia composta da Cesare Maestri, al rientro alle competizioni dopo l’infortunio, e dalla compagna bresciana Mara Ghidini, capace di bruciare nel rettilineo d’arrivo la veterana Ana Nanu.
Sono loro i dominatori del primo atto della competizione organizzata dal Gs Fraveggio, che si è disputata in orario serale con partenza e conclusione nel borgo di Vezzano, sviluppandosi sulla distanza di 6,5 km, con un dislivello di 230 metri, e la salita finale, che da Santa Massenza portava all’arrivo, decisamente "spaccagambe". Il giudicariese, talento della corsa in montagna, ha praticamente fatto gara a sé dopo il tratto in discesa, allungando nel pendio finale e giungendo sul traguardo di Fraveggio con il tempo di 22’56”, staccando di 1 minuto e 9 secondi l’atleta di casa (è di Baselga del Bondone) Emanuele Franceschini della Quercia Trentingrana, che aveva iscritto il suo nome nell’albo d’oro di questa competizione nel 2015. Poco distante, in terza posizione a 6 secondi dall’argento, ha concluso Davide Raineri dell’Atletica Trento, quindi ecco la coppia del Gs Fraveggio formata da Enrico Cozzini (a 2’42” dal vincitore) e Luca Miori a 2’58” da Maestri. Seguono in classifica poco distanti Maximilian Franceschini del Quercia Trentingrana, Adriano Pinamonti dell’Atletica Valli di Non e Sole e Andrea Cesaro.
La gara al femminile è vissuta sulla prova di forza della rumena con passaporto italiano Ana Nanu, che sulla verticalità del tratto fra Santa Massenza e Fraveggio ha fatto la differenza, staccando le avversarie, ma nel finale la più giovane Mara Ghidini ha trovato le energie per raggiungerla e superarla a pochi metri dal traguardo. La portacolori dell’Atletica Brescia ha chiuso con il tempo di 28’53”, quindi Ana Nanu è giunta 6 secondi dopo e la modenese di Sassuolo Laura Ricci terza a 54 secondi dalla vincitrice di tappa, che non dovrebbe essere in gara nelle due frazioni rimamenti.
Nella classifica per categoria, fra gli junior affermazioni di Carlotta Uber del Lagarina Crus team e di Maximilian Franceschini del Quercia, fra le promesse Mara Ghidini dell’Atletica Brescia, nella senior femminile Ana Nanu, nella senior 35 Maddalena Sartori, nella senior 40 Laura Ricci, nella senior 45 Ana Nanu, nella senior 50 Marina Lavagnoli, nella senior 55 Sandra Lever, nella senior 60 Monica Casadio, nella senior 65 Claudia Pintoni. In campo maschile fra i senior affermazione di Cesare Maestri, nella senior 35 Luca Miori, nella senior 40 Michele Dall’Ara, nella senior 45 Ezio Bernardi, nella senior 50 Adriano Pinamonti, nella senior 55 Luca Franceschini, nella senior 60 Rudi Renner, nella senior 65 Luciano Dalbon, nella senior 70 Gino Stedile e nella senior 75 Aldo Brugnara.
Domani mattina il secondo atto della Tourlaghi con la frazione forse più suggestiva, che prevede la partenza da Monte Terlago e arrivo ai laghi di Lamar, con un chilometraggio di 9,5 km e un dislivello di 370 metri. Lo start è previsto alle ore 10.00.

LE CLASSIFICHE

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,125 sec.